adc.it (network marketing)

Quelli dell'adc: a=Abnegazione d=Determinazione c=Competenza: le armi in più dei nostri Promoter!

Marco Casario – Il rally di Bitcoin nel 2023 è una scommessa sugli ETF spot

La paura che ha attanagliato il mercato delle criptovalute alla fine del 2022 ha lasciato il posto all’avidità. Nel 2023 Bitcoin ha registrato un rally di oltre il 160%, aggiungendo circa 530 miliardi di dollari alla sua capitalizzazione di mercato. Seguendo la sua scia, una miriade di token più piccoli, da Solana a Dogecoin, sono decollati mentre gli investitori hanno abbracciato nuovamente il rischio. Se avessi acquistato Solana a 100.000 dollari all’inizio del 2023 ora avresti un guadagno di oltre 800.000 dollari.

Alla base di tutto c’è l’ottimismo sul fatto che le autorità di regolamentazione statunitensi daranno presto il via libera ai primi ETF spot di Bitcoin, ovvero dei fondi quotati in borsa che investono direttamente nella criptovaluta. Gli ETF spot potrebbero essere un importante catalizzatore per la domanda di Bitcoin. Gli investitori danno per certa la loro approvazione. Scopriranno entro il 10 gennaio se quella scommessa avrà successo.

Molti detrattori delle criptovalute sostengono che siano fondamentalmente prive di valore e un paradiso per i criminali. Binance, l’exchange più grande, a novembre ha accettato di pagare una multa di 4,3 miliardi di dollari per una serie di violazioni. L’amministratore delegato Changpeng Zhao è stato costretto a dimettersi. Bankman-Fried è stato incarcerato per frode.

L’anno delle crypto

Bitcoin

Il rally di Bitcoin del 2023 ha superato quello delle azioni e dell’oro. Ma la criptovaluta è ancora ben al di sotto del record di novembre 2021 di quasi 69.000 dollari.

I suoi sostenitori affermano che un evento quadriennale previsto per il 2024, noto come halving, frenerà la crescita dell’offerta, fornendo un sostegno per il token insieme alla potenziale domanda di ETF.

I minatori di Bitcoin Marathon Digital Holdings e Riot Platforms, il principale exchange di criptovalute statunitense Coinbase e la società di software che investe in Bitcoin MicroStrategy sono tutti balzati con la ripresa del mercato delle criptovalute. Coinbase ha guadagnato quasi il 400%, resistendo a una causa della Securities and Exchange Commission per aver presumibilmente gestito una piattaforma non registrata.

Coinbase guadagno 2023

I derivati di Bitcoin sono esplosi quest’anno. L’open interest delle opzioni Bitcoin su Deribit, il più grande exchange di opzioni crittografiche, ha superato per la prima volta i 16 miliardi di dollari a dicembre, secondo CCData. L’open interest dei futures di Bitcoin ha raggiunto livelli storici anche presso CME Group, che ora è in competizione con Binance per diventare il principale mercato per tali strumenti.

opzioni Bitcoin 2023

Sebbene il prezzo di Bitcoin sia salito, il mercato delle criptovalute mostra ancora le cicatrici del crollo di FTX e di Alameda Research nel novembre 2022. La disfatta ha contribuito a un calo della liquidità, rendendo il token più difficile da scambiare. La profondità del mercato, o la capacità del mercato di far fronte a ordini relativamente grandi senza incidere sul prezzo, illustra il problema. Il valore giornaliero delle transazioni che rientrano nell’1% del prezzo medio di Bitcoin sugli exchange centralizzati è sceso del 55% a circa 680 milioni di dollari rispetto agli 1,5 miliardi di dollari dell’aprile dello scorso anno, secondo i dati di Kaiko.

liquidità Bitcoin

DeFi

Il settore della finanza decentralizzata deve ancora riprendersi dal crollo di oltre 40 miliardi di dollari del progetto della stablecoin TerraUSD nel 2022. Un’eccezione è lo staking liquido, dove il valore totale degli asset bloccati è salito a un record quest’anno. I protocolli di staking liquido offrono un accesso più semplice ai premi guadagnati quando i token vengono impegnati per aiutare a gestire le blockchain. Lo staking è cresciuto in popolarità su Ethereum dopo l’aggiornamento di aprile, lo Shanghai update.

NFT

Secondo i dati di Nansen, i volumi di scambi settimanali per token non fungibili sono lontani dai minimi di meno di 50 milioni di dollari in ottobre, avendo raggiunto circa 180 milioni di dollari questo mese. Ma sono solo una frazione del picco di 1,8 miliardi di dollari osservato nel 2022, suggerendo che c’è ancora molta strada da fare per raggiungere il livello di interesse raggiunto durante la pandemia.

Exchange

Quest’anno ci sono stati grandi cambiamenti nella quota di mercato degli exchange di criptovalute. Binance rimane la sede più grande, ma la sua quota di trading spot è scesa a circa il 44% a metà dicembre da oltre il 65% all’inizio del 2023. Piattaforme focalizzate sull’Asia come Upbit, Bybit e OKX hanno raccolto gran parte del business perso da Binance.

Sorgente: Il rally di Bitcoin nel 2023 è una scommessa sugli ETF spot



In qualsiasi luogo voi risiediate, se siete interessati a diventare nostri Clienti e/o nostri Promoter, potete cliccare sull’immagine seguente per registrarvi gratuitamente e ricevere maggiori dettagli.
Oppure potete contattare il nostro capostruttura Ettore Cerruto, che vive a Montecampione BS, attraverso i dati suggeriti sulla parte finale della pagina di questo link.

Cambio in tempo reale su:

Offerto da Investing.com

Non è possibile lasciare nuovi commenti.